La Maschera Maledetta nº2 (riassunto) Piccoli Brividi

Ben ritrovati lettori di questo Blog in un nuovissimo articolo riguardante i Piccoli Brividi. Oggi, come promesso in passato, vi farò leggere il riassunto de “La Maschera Maledetta nº2”. Buona lettura!

RIASSUNTO:

Steve, un ragazzo di 12 anni, viene severamente punito dopo aver messo in atto uno scherzo ideato dal suo migliore amico Chuck: dovrà allenare una squadra di calcio di bambini di prima elementare, i Porcelli, che fanno di tutto per rovinargli la vita. Dopo l’ennesimo scherzo da parte dei bambini, che sostituiscono il pallone che Steve deve calciare con uno di cemento, Steve si introduce con l’amico Chuck nello stesso negozio di maschere del primo libro, ora chiuso da un anno. L’idea è di rubare due maschere spaventose da usare nel giorno di Halloween per spaventare i bambini. Sorpresi dal proprietario del negozio, i due sono costretti a scappare in fretta, ma prima di fuggire Steve riesce a impossessarsi di una maschera.

Arrivato a casa Steve tira fuori la maschera che si era infilato sotto il golfino e con piacere scopre il volto di un uomo anziano con pelle cadente e incrostata e ragni nei capelli. Si accorge anche che la maschera è stranamente calda. La vigilia di Halloween, dopo aver dato appuntamento per il giorno dopo ai Porcelli davanti all’inquietante Villa Carpenter, Steve indossa la maschera ma inizia a provare delle strane sensazioni. Tenta di toglierla, ma inutilmente e contemporaneamente assume il portamento e i modi di fare di un irascibile uomo anziano. Cerca allora di chiedere aiuto per telefono alla sua amica Carly Beth, la protagonista del primo libro che aveva vissuto un’esperienza simile, ma avendo ora la voce di un vecchio, non viene riconosciuto dai genitori dell’amica, che gli chiudono il telefono in faccia. Decide di recarsi lo stesso all’appuntamento con i bambini, ma questi, invece di spaventarsi, lo credono un vecchio in cerca di aiuto e si offrono molto disponibili. Steve si reca personalmente da Carly Beth, la quale gli rivela che l’unico modo per liberarsi della maschera è trovare un segno d’amore. Steve pensa allora ai biscotti che la madre gli prendeva sempre ma, arrivato a casa, scopre con orrore che li ha finiti il suo cane Sparky. Prova poi ad abbracciare Sparky, sempre molto affettuoso con lui, ma nemmeno questo funziona.

Steve e Carly Beth tornano allora nel negozio dove la maschera era stata rubata. Avvicinandosi a un abito vecchio e pieno di ragni, Steve sente un insopportabile prurito e poi, come per miracolo, la maschera si stacca congiungendosi al vestito, mentre Steve torna normale. I due capiscono allora che quel vecchio abito era il costume da indossare insieme alla maschera. Steve e Carly Beth si avviano verso casa, ma lungo la strada vengono spaventati da un essere mostruoso che si mette a ridere. Steve riconosce la risata del suo amico Chuck che gli confessa di avere un problema: anche lui, prima di fuggire dal negozio aveva rubato una maschera, ma ora gli si è attaccata al viso e non riesce a sfilarla in nessun modo.

Ma ancora non esiste un “La Maschera Maledetta nº3” ma spero tanto che un giorno R. L. Stine faccia uscire un seguito per questa storia perché non mi dispiacerebbe sepere come finisce la vicenda…

E anche per oggi è tutto e ci vediamo presto con tanti nuovi articoli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...